Molin Vecio
Mulino, già chiamato “Molin Vecio” nel 1800, ancora provvisto delle mole e di tutti gli accessori per macinare sia il mais che la terra, quest’ultima usata per realizzare piatti e vasellami di terracotta.

La Ciesa Vecia (chiesa romanica)
Assai indietro negli anni si perdono le origini della chiesetta di San Pietro, presumibilmente alla seconda metà del secolo XII. Lo confermano anche alcuni elementi architettonici. La chiesa, ormai sconsacrata, appare la componente di più interventi, operati nel corso dei secoli. Quanto rimane dell’originario edificio è poca cosa: il corpo centrale della facciata sul cui spiovente spicca una cornice romanica a dentelli in tufo; qualche brano di muratura; il campanile quadrangolare che svetta sul lato nord, tranne la cella campanaria e la cuspide. La primitiva chiesa doveva infatti essere ad un’unica navata, con facciata a capanna ed abside semicircolare.

Monti di Torbe
Una bella passeggiata tra il verde, la pace, il canto degli uccellini, con scorci del lago di Garda.

Colombare di Torbe e il colle Masua
Altre passeggiate ricche di stimoli e di bellezze naturali.

Vaio dell’Agata
Luogo suggestivo in cui le rocce di due colline adiacenti sono collegate da un vecchio ponticello.

Capo
Piccola e suggestiva altura nella valle.